Piergiorgio Gawronski

il coraggio di cambiare

Posts Tagged ‘Problemi internazionali’

La Turchia deve entrare in Europa?

Posted by piergiorgiogawronski on April 25, 2009

Poiché le elezioni Europee si avvicinano, affronto un tema che mi è stato proposto da una stimata lettrice (Isabella: v. commenti). La questione dell’ingresso della Turchia in Europa divide profondamente i cittadini e i governi Europei, e sembra destinata a diventare – per iniziativa delle destre – uno dei principali argomenti del dibattito elettorale. Mentre i negoziati continuano, e nessuno dubita che la partnership debba crescere, alcuni, come Emma Bonino,  sostengono l’ingresso rapido della Turchia (Berlusconi è fra questi), mentre altri rigettano l’idea che la Turchia possa entrare nel giro di 10-15 anni come membro a pieno titolo nell’U.E.

 

Le argomentazioni “contro” sono molteplici: la Turchia non è geograficamente in Europa, la Turchia non è un paese cristiano, i Turchi non sono di razza indo-europea, i Turchi sono storicamente “nemici”, i Turchi sono euro-scettici, i Turchi sono troppi (71 mil.), i Turchi non rispettano i diritti umani. Ognuna di queste argomentazione ne ha una contraria (ad es.: “se i Turchi sono tanti, tanto meglio, perché con il loro ingresso crescerebbe il potenziale geo-politico e militare dell’U.E.”). Nessun testo scritto tuttavia comunica la carica di emotività che sta dietro a questo tema quanto l’ascolto di un dibattito, come quello (in inglese) in questo civilissimo video.

 

Personalmente, penso che l’Unione Europea non è attualmente in grado di assorbire un altro grande paese, a causa delle sue strutture politiche troppo fragili (troppi poteri di veto: ci manca solo quello della Turchia!). Inoltre, il divario di reddito pro capite fra la Turchia e l’Europa è troppo alto, e costituisce un incentivo troppo forte all’emigrazione verso l’Europa. Per questi due motivi, ritengo che una “partnership speciale”, una politica di amicizia, una stretta alleanza con la Turchia siano la soluzione migliore. Dissento quindi da Berlusconi, la cui continua pressione sugli altri paesi europei per fare entrare la Turchia non sembra tanto fondata su studi seri (dove sono i position paper del governo italiano che individuano il nostro interesse nazionale sull’argomento??) o strategie ponderate, quanto invece parte di una irresponsabile sceneggiata con cui il nostro Primo Ministro interpreta il suo ruolo internazionale.

Posted in Post | Tagged: | 2 Comments »